In estate soprattutto, chi consuma abitualmente carne e preferisce avere a disposizione una bella scorta di prodotti di qualità da gustare quando capita l’occasione, si pone queste due domande:

quanto si può tenere la carne in frigorifero o nel congelatore? Quali sono gli accorgimenti da usare?

Quindi vediamo insieme alcuni accorgimenti utili per conservare al meglio la carne.

Cercheremo di fornire un elenco il più possibile completo alle domande che solitamente riceviamo anche via web dai nostri clienti. Iniziamo 🙂 :

 

Qual’è il punto più freddo del frigorifero?

Il punto più freddo del frigorifero è la mensola più bassa, sul cassetto per le verdure (2°C). 

 

All’interno del frigorifero quale posto è il più adatto per conservare la carne?

La mensola bassa è il posto più adatto a per conservare la carne, se la si posiziona nel punto più basso si evita inoltre che sgoccioli su altri alimenti.

 

E’ consigliato mettere la carne in frigorifero posta semplicemente su di un piatto?

NO. Si altera prima in quanto si verifica più velocemente la perdita di acqua di costituzione, l’irrancidimento del grasso, il cambiamento del colore da rosso a grigio e la moltiplicazione dei germi. La perdita di acqua organica incide negativamente sul sapore e, inoltre, poiché l’acqua è unita alle proteine in modo abbastanza stabile, l’evaporazione rende la carne tigliosa. Il cambiamento del colore da rosso a grigio è dovuto all’ossidazione della mioglobina che contiene atomi di ferro e ne consegue anche la distruzione delle vitamine B. La proliferazione dei germi comincia in superficie e prosegue all’interno della massa muscolare.

 

Quindi utilizzo una pellicola di plastica?

Si aiuta. Se la carne è avvolta con un film aderente di plastica, l’ossigeno residuo sottostante viene consumato dalla carne stessa e dai germi presenti, con produzione di anidride carbonica che, non potendo uscire, ostacola la proliferazione microbica e migliora anche la frollatura, sempre che il film di plastica sia perfettamente aderente.

 

Quanto tempo posso conservare  le fettine di bovino?

Le fettine di bovino si conservano bene in frigorifero per 4 giorni, i giorni si allungano a 7 se si tratta di tagli grandi come girelli, fese, filetti, eccetera. Nel congelatore a –20 gradi i tagli grandi di bovino possono stare anche un anno e fettine e bistecche per 5-6 mesi, sempre se ben confezionate e se non ci sono interruzioni prolungate di energia elettrica.

 

C’è differenza tra i giorni possibili di conservazione tra carne bovina e suina?

Se si tratta di carni suine i tempi sono leggermente inferiori, perché le carni suine si ossidano prima.

 

Come va scongelata la carne?

Non andrebbe mai scongelata a temperatura ambiente o peggio ancora immergendola nell’acqua calda o tenendola vicino a fonti di calore, piuttosto va riposta nel frigorifero la mattina per la sera, se si tratta di pezzi piccoli, o la sera precedente, per pezzi più grossi.